Campania, via al progetto Java per i nuovi talenti dell’IT

La Regione Campania, con delibera di giunta 465 ha approvato il progetto “Java Campania – Innovazione e formazione digitale”. Il progetto consiste nel finanziamento, tramite il Fondo Sociale europeo, di corsi di formazione per l’ottenimento della qualifica di programmatore Java e rappresenta un’occasione per accedere al mondo del lavoro specializzandosi in una delle tecnologie informatiche di riferimento per le imprese.

Obiettivo del programma è di colmare il gap digitale

Poter vantare competenze tecniche e digitali, è ormai divenuta una componente centrale nella formazione e queste sono infatti le competenze più richieste dalle aziende, anche  per coprire il “gap digitale” . Infatti, soprattutto in Campania, il divario tra richiesta del mercato del lavoro e disponibilità di competenze in ambito digitale è evidente in maniera inequivocabile. Il corso, la cui partecipazione è completamente gratuita, è rivolto a giovani e adulti non occupati in possesso di diploma o laureati con  forte interesse ed entusiasmo per le nuove tecnologie e attitudine al lavoro di gruppo, con una buona conoscenza dell’informatica di base e della lingua inglese tecnica.

A fine corso il certificato di Oracle University

Si tratta – spiega l’assessore alla Formazione della Regione Campania, Chiara Marciani – di un progetto innovativo, non solo per il suo contenuto, ma anche per le modalità con cui verrà realizzato. Non sarà finanziata solo la formazione, che in ogni modo rappresenta un elemento importante e altamente qualificante per i nostri giovani, ma si vuole premiare anche l’impegno ed i risultati conseguiti dai partecipanti ai corsi. E’ prevista infatti una “dote” di 5000 euro per i prima 50 classificati al test di certificazione ed un contributo di 3500 euro per i successivi 50 classificati utile allo svolgimento di tirocini in imprese della Campania.” I giovani formati sosterranno a fine corso l’esame di certificazione ufficiale di Oracle University.

Campania, sette milioni di euro per i nuovi talenti nello sviluppo delle app

Largo ai nuovi talenti del digitale. La Regione Campania sostiene il programma iDeA – iOS Developer Academy, per l’attivazione a Napoli del centro di formazione per sviluppatori di applicazioni per terminali mobili (app), su piattaforma iOS, nel complesso universitario di San Giovanni a Teduccio (Area ex Cirio).

Una factory digitale made in Campania

Sono sette i milioni di euro messi a disposizione dalla Regione Campania per il finanziamento di mille borse di studio per sostenere talenti campani o provenienti da altri paesi, che nel prossimo triennio frequenteranno la “factory” campana. La iOS Developers Academy di Napoli sarà unica in Europa, e terza a livello mondiale con i suoi omologhi in Brasile, e nella sede di Apple a Cupertino in California. Un’operazione che scommette sul futuro, sulla qualificazione del capitale umano e sulla formazione di nuove generazioni di professionisti digitali che possano arricchire il sistema produttivo e tecnologico regionale.

Primo obiettivo: sviluppare un ecosistema dell’innovazione

I giovani diventeranno, infatti, agenti di contaminazione e sviluppo per tutto l’ecosistema campano, innestando competenze e idee imprenditoriali necessarie a incrementare la competitività della nostra Regione. Gli sbocchi professionali per gli studenti che avranno frequentato l’Academy potranno configurarsi sia nell’innesto nell’offerta di servizi e di competenze delle aziende ICT operanti in Campania che li assumeranno, sia nella creazione di startup digitali presso gli incubatori presenti. 

Internazionalizzare per competere

La presenza di studenti non residenti in Campania o provenienti da altri Paesi impatterà sul livello di internazionalizzazione del tessuto imprenditoriale e professionale della regione in coerenza con le politiche di apertura internazionale e di attenzione al capitale umano messe in atto da questa Giunta. Sempre al fine di favorire la più ampia partecipazione di studenti saranno messi a disposizione posti nelle residenze universitarie presenti a Napoli, oltre a una card dedicata che renderà possibile usufruire di facilities per i trasporti, l’accesso ai musei e altre attività che renderanno l’esperienza nell’Academy integrata con il contesto campano.